Focus

Risarcimento del danno parentale ai nipoti: per la Cassazione la convivenza non è determinante

02 Settembre 2021 |

Cass. civ.,

Perdita del rapporto parentale (danno da)

Sommario

Introduzione | Il quadro normativo: cenni sul danno da perdita parentale e sulla sua risarcibilità | I soggetti destinatari del risarcimento: la intervenuta rilevanza del rapporto di convivenza | L'ordinanza della Cassazione n. 8218/2021 | In conclusione | Riferimenti |

 

L'ordinanza della Corte di Cassazione n. 8218/2021 si è pronunciata favorevolmente sul risarcimento del danno parentale in capo a congiunti (nella specie i nipoti), anche se non conviventi con il danneggiato. In particolare, la Suprema Corte ha rilevato che il dato esterno ed oggettivo della convivenza non può costituire elemento di discrimine, giustificando l'aprioristica esclusione, nel caso di non sussistenza della convivenza, della possibilità di provare l'esistenza di rapporti costanti e caratterizzati da reciproco affetto e solidarietà con il familiare defunto non convivente.

Leggi dopo