Giurisprudenza commentata

In caso di lesioni durante l’attività sportiva la teoria del "rischio consentito" è inidonea ad individuare il discrimine tra condotte lecite e non

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

In tema lesioni occorse nel corso di attività sportiva amatoriale, è da abbandonare - perché errato - il precedente orientamento di legittimità riconducibile al principio del “rischio consentito”, dovendo l'accertamento di responsabilità essere condotto secondo i consueti criteri di accertamento della responsabilità penale..

Leggi dopo