Giurisprudenza commentata

L'amministratore non è responsabile per gli assegni abusivamente sottratti e contraffatti sul conto corrente condominiale

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

Chiamata a valutare il provvedimento di condanna di Poste Italiane, la Corte di Cassazione ha precisato che l'evento dannoso, a scapito del condominio, era stato cagionato non tanto dalla mancata verifica, ad opera dell'amministratore del condominio, della quantità e del numero degli assegni in dotazione al conto intestato al condominio, quanto dalla conseguenza dell'appropriazione del titolo da parte di un soggetto non legittimato. Difatti, l'evento dannoso in questione era riconducibile alla condotta dell'ente giratario per l'incasso, per avere disposto il pagamento in favore di un soggetto diverso dal beneficiario.

Leggi dopo