Giurisprudenza commentata

L'efficacia del contratto di assicurazione in caso di incendio di un bene immobile sito nell'edificio in condominio

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

L'assicurazione su un bene immobile attiene al bene medesimo, con la conseguenza che, a prescindere da chi abbia in concreto firmato il contratto, il proprietario al momento del sinistro deve ritenersi legittimato a far valere la garanzia contenuta nel contratto di assicurazione, secondo lo schema di cui all'art. 1891 c.c. Tuttavia, perché possa operare la garanzia assicurativa, è necessario che sia accertata quantomeno la responsabilità del proprietario. Infatti, una delle cause che esclude la responsabilità del proprietario e la conseguente attivazione della garanzia assicurativa in termini di manleva, può essere costituita dall'esimente contenuta nell'art. 2051 c.c., per il quale il caso fortuito esclude la responsabilità del custode.

Leggi dopo