Giurisprudenza commentata

Sindacato di vessatorietà, recesso nella mediazione e tutela del consumatore

16 Febbraio 2021 |

Cass. civ.,

Mediazione

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Riferimenti |

 

In tema di mediazione, la clausola del contratto che riservi al mediatore, in caso di recesso anticipato del preponente, una penale commisurata al prezzo di vendita del bene, indipendentemente dall'attività di ricerca di acquirenti che il mediatore abbia concretamente svolto per la conclusione dell'affare, non attiene alla determinazione dell'oggetto del contratto o al corrispettivo, nel senso di cui all'art. 34, comma 2, cod. cons., e non si sottrae pertanto alla valutazione di vessatorietà.

Leggi dopo