Detenzione: rimedi risarcitori conseguenti alla violazione dell'articolo 3 CEDU

 
28 Dicembre 2020 | Responsabilità civile | Danno da lesione degli altri diritti costituzionalmente garantiti

L'art. 35-ter ord. pen. è volto a risarcire soggetti detenuti o internati in violazione dei parametri previsti dall' art. 3 CEDU, Divieto di tortura. La norma è stata inserita dall'art. 1 comma 1 d.l. 92/2013, convertito, con modificazioni, dalla l. 11 agosto 2014, n. 117, a seguito della condanna subita dallo Stato italiano con la nota sentenza pilota della Corte Edu Torreggiani e altri c. Italia. (Fonte: Il Penalista)


Leggi dopo