Medico Legale
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Pregiudizio estetico: riconoscimento e quantificazione

23 Giugno 2021 | di Eloisia Minolfi

Trib. Lucca,

Danno non patrimoniale (risarcimento del)

In tema di risarcimento al danneggiato nel sinistro stradale si ritiene di poter operare un aumento della quantificazione del danno non patrimoniale per personalizzazione a causa della particolare lunghezza del decorso clinico tanto in ragione del particolare pregiudizio estetico in una giovane donna dopo la tardiva consolidazione della frattura della gamba sinistra e il persistere della sofferenza cutanea, tanto in considerazione del verosimile maggiore impatto in termini di sofferenza psicologica dell’evento in un soggetto già affetta da problematiche di salute.

Leggi dopo
Focus Focus

Danno da violazione del diritto all'autodeterminazione, tabelle di Milano 2021 e limiti di applicabilità

21 Giugno 2021 | di Vincenzo Liguori

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

Appare necessario, per gli operatori di merito, poter contare su criteri di misurazione del pregiudizio concreto che siano coerenti, omogenei e consentanei ad una concreta demarcazione dei confini liquidatori riferibili alla tipologia di pregiudizio trattato senza confonderlo con l'eventuale correlativo danno alla salute. Un'assoluta novità in tal senso è rappresentata dalla proposta dell'Osservatorio di Milano che ha prospettato alcuni criteri orientativi da cui ha estrinsecato 4 fasce di valori monetari di riferimento per la liquidazione del “danno da mancato/carente consenso informato in ambito sanitario”.

Leggi dopo
Casi e sentenze Casi e sentenze

Regolamento delle spese nel giudizio di ATP preventivo

18 Giugno 2021 | di Redazione Scientifica

Consulenza tecnica di parte

La procedura di ATP preventiva di cui all’art. 696-bis c.p.c. è finalizzata al componimento della lite: non potendosi intendere come una fase giudiziale, non dà nemmeno luogo ad un’autonoma regolamentazione delle spese.

Leggi dopo
News News

Operatori sanitari, escluso ogni dubbio sull’obbligo vaccinale anti-COVID

17 Giugno 2021 | di Attilio Ievolella

Trib. Belluno, 6 maggio 2021, n. 328

Responsabilità professionale degli altri operatori sanitari

Legittima l’azione del datore di lavoro che, preso atto del rifiuto delle operatrici socio-sanitarie a sottoporsi al vaccino anti-COVID, le ha prima poste in ferie e poi le ha tenute a distanza dalla struttura.

Leggi dopo
Focus Focus

Un nuovo concetto di salute e applicazione del principio di solidarietà nelle obbligazioni risarcitorie

09 Giugno 2021 | di Paolo Mariotti , Raffaella Caminiti

Responsabilità contrattuale e/o extracontrattuale (in genere)

Il drammatico impatto sociale ed economico della pandemia da Covid-19 ha reso ancora più evidente la centralità del principio di solidarietà nelle obbligazioni risarcitorie, anche con riferimento ai danneggiati. Il Focus recepisce i principali spunti offerti dalle riflessioni dottrinali e giurisprudenziali sul tema, anche in una prospettiva de iure condendo.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

La compilazione incompleta della cartella clinica non può tradursi in un pregiudizio per il paziente con riguardo all'onere della prova

07 Giugno 2021 | di Antonio Serpetti di Querciara

Cass. civ.,

Responsabilità medica contrattuale e/o extracontrattuale

La difettosa tenuta della cartella clinica da parte dei sanitari non può pregiudicare sul piano probatorio il paziente, cui è consentito ricorrere, in virtù del principio di vicinanza della prova, a meccanismi basati su presunzioni, quante volte sia impossibile la prova diretta a causa del comportamento della controparte, sia al fine di accertare l'eventuale colpa del medico, sia al fine di dimostrare il nesso eziologico fra la sua condotta e le conseguenze dannose subite dal paziente.

Leggi dopo
News News

Responsabilità medica: se il fatto-reato non lede l’integrità psicofisica, vi può essere diritto al danno non patrimoniale?

03 Giugno 2021 | di Alessandro Benni de Sena

Cass. civ.,

Responsabilità del medico libero professionista

Il medico che commette reato di rifiuto di atti d’ufficio (art. 328, comma 1, c.p.) può essere tenuto a risarcire il danno non patrimoniale? Spetta il risarcimento del danno non patrimoniale in presenza di un fatto-reato che tutela un bene giuridico diverso dall’integrità psicofisica, scindendo così le figure di «persona offesa» e «danneggiato» dal reato? La Cassazione (ord. n. 14453/21, depositata il 26 maggio) conferma la distinzione tecnica tra «persona offesa» e «danneggiato» dal reato, ma non esclude la responsabilità civile del medico.

Leggi dopo
Focus Focus

Nessun bilanciamento dei diritti in caso di rifiuto di trattamento sanitario salvifico: la Cassazione definisce e conferma i principi

03 Giugno 2021 | di Daniela Zorzit, Pasquale Giuseppe Macrì

Emotrasfusione ed emoderivati (danno da)

La sentenza della Cassazione oggetto delle nostre riflessioni (Cass. n. 29469/20) pare un segno dei tempi, un punto di arrivo di un cammino, lungo e tenace: quello intrapreso dalla giurisprudenza che, “guardando oltre”, ha inteso dare concreta ed effettiva attuazione ai principi di libertà, attingendo direttamente alla Costituzione ed “anticipando” un Legislatore da troppo tempo inerte.

Leggi dopo
News News

In G.U. la legge di conversione del d.l. 44/2021: scudo penale per i sanitari

01 Giugno 2021 | di Redazione Scientifica

D.L. n. 44-2021, conv. in L. n. 76-2021, GU n. 128-2021 _.pdf

Responsabilità professionale degli altri operatori sanitari

È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 31 maggio 2021, n. 128 la legge n. 76/2021 di conversione, con modificazioni, del decreto-legge 1° aprile 2021, n. 44 recante misure urgenti per il contenimento dell'epidemia da COVID-19, in materia di vaccinazioni anti SARS-CoV-2, di giustizia e di concorsi pubblici.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Responsabilità medica: incostituzionale negare l'aumento del 40% dei compensi dei periti in caso di incarichi collegiali

01 Giugno 2021 | di Francesco Agnino

Corte cost.

Consulenza tecnica d'ufficio

E' costituzionalmente l'illegittimo, in riferimento all'art. 3 Cost., l'art. 15, comma 4, della l. 24/2017, nella parte in cui esclude che possa essere applicato l'aumento del 40 per cento per ciascuno dei componenti del collegio oltre il primo, come previsto dall'art. 53 del testo unico sulle spese di giustizia, poiché siffatta limitazione è intrinsecamente e manifestamente irragionevole, non risultando coerente con la ratio che la sostiene.

Leggi dopo

Pagine