Medico Legale
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Se l'infermiere chiama il medico deve visitare il paziente: presupposti e limiti della responsabilità per rifiuto di atto d'ufficio

28 Maggio 2021 | di Angelo Salerno

Cass. pen,

Responsabilità penale del medico

Risponde del delitto di rifiuto di atto d'ufficio il medico che, durante il proprio turno di servizio, richiestone da parte di personale qualificato, quale quello infermieristico, rifiuti di visitare il paziente, a meno che non risulti impegnato in attività di assistenza sanitaria egualmente urgente e indifferibile...

Leggi dopo
Focus Focus

La sentenza della Cass. n 10579/2021 e la liquidazione del danno da perdita del rapporto parentale

27 Maggio 2021 | di Cesare Trapuzzano

Perdita del rapporto parentale (danno da)

La sentenza della Cassazione, n. 10579/2021, ha evidenziato che il sistema tabellare per la liquidazione del danno parentale deve essere improntato al criterio dei punti, allo scopo di garantire adeguatezza e uniformità nelle valutazioni del pregiudizio. Occorre all'esito interrogarsi sugli spunti problematici che tale pronuncia propizia e sui possibili spazi di una lettura costruttiva del relativo dictum, nella prospettiva di confermare il già consolidato modello tabellare ambrosiano, che sul punto potrebbe meritare alcuni correttivi, pur conservando l'impianto di base che ne ha contraddistinto la sua diffusa applicazione sul territorio nazionale.

Leggi dopo
Focus Focus

Responsabilità della struttura sanitaria per il paziente deceduto "con il Covid-19": la prima pronuncia del Tribunale di Torino

26 Maggio 2021 | di Stefania Tassone

Trib. Torino,

Struttura pubblica (convenzionata e non) e sua responsabilità

Il presente contributo intende porre l’attenzione sul primo provvedimento reso dal Tribunale di Torino in relazione a prospettazione di responsabilità della struttura sanitaria per avere il paziente, deceduto, (anche) contratto infezione da Covid-19; una difficile decisione resa nell’equilibrio tra l’esigenza di tutela delle parti ed il rispetto dei principi posti dall’elaborazione giurisprudenziale in materia di responsabilità medica.

Leggi dopo
Focus Focus

Verso un nuovo metodo di conversione in denaro del danno da perdita del rapporto parentale?

24 Maggio 2021 | di Patrizia Ziviz

Perdita del rapporto parentale (danno da)

La Cassazione, con la recente sentenza n. 10579/2021, ha sancito il superamento delle tabelle milanesi relative alla liquidazione del danno non patrimoniale derivante dalla perdita del rapporto parentale, a favore dell'applicazione di un sistema “a punti”, in grado di garantire l'uniformità di trattamento.

Leggi dopo
News News

Responsabilità sanitaria: il taglio dei compensi del collegio peritale è incostituzionale?

24 Maggio 2021 | di Giuseppe Marino

Corte Cost.,

Responsabilità medica contrattuale e/o extracontrattuale

A fronte dell’introduzione, nei procedimenti civili e penali aventi ad oggetto la responsabilità sanitaria, del principio di necessaria collegialità a presidio della correttezza dell’indagine peritale, non trova giustificazione la scelta del legislatore di determinare l’onorario globale spettante al collegio in misura pari a quella che verrebbe riconosciuta in caso di conferimento di incarico al singolo.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Il danno non patrimoniale: la componente “sofferenza biologica correlata” e quella da “sofferenza interna”

20 Maggio 2021 | di Enrico Pedoja

Trib. Venezia,

Valutazione medico-legale del dolore e della sofferenza

Posto che all’interno danno morale è possibile distinguere una componente di sofferenza correlata ed una di natura strettamente interna, al fine della relativa liquidazione è possibile integrare la valutazione della sofferenza soggettiva effettuata dal C.T.U. medico legale con il sistema di parametrazione in uso secondo le vigenti tabelle del Tribunale di Venezia.

Leggi dopo
News News

Il Giudice e il barème nella valutazione del danno non patrimoniale da lesione del bene salute

17 Maggio 2021 | di Barbara Vari

Cass. civ.,

Barèmes nazionali ed internazionali

Nella quantificazione del danno biologico si distingue l’accertamento della natura dell’invalidità dalla sua quantificazione in punti percentuali. Quest’ultima, quando non deve seguire apposite tabelle imposte per legge, avviene sulla base di barèmes la cui scelta attiene a un piano valutativo e non fattuale e su cui pertanto non vi è l’obbligo per il Giudice di stimolare il contraddittorio quando rilevi la questione di ufficio.

Leggi dopo
Focus Focus

Tabelle del Tribunale di Roma vs tabelle del Tribunale di Milano: una rivalità infinita

17 Maggio 2021 | di Lorenzo Vismara

Tabella del Tribunale di Milano

Quello che stiamo vivendo è sicuramente uno dei periodi più complicati della nostra storia, umana e professionale. Restando all'ambito professionale, le ripercussioni della pandemia sul mondo assicurativo sono note e già ampiamente esaminate e lasciano intravedere, secondo alcuni, potenziali futuri scenari di copioso e difficile contenzioso, soprattutto nelle linee di business “casualty”. Questa situazione, peraltro, sprigiona i propri effetti in un panorama risarcitorio, per quanto riguarda l'Italia, in fase di piena transizione.

Leggi dopo
News News

La responsabilità del produttore di farmaci difettosi

14 Maggio 2021 | di Giuseppe Davide Giagnotti

Cass. civ.,

Produttore (responsabilità del)

La nozione di prodotto difettoso, ex art. 117 del Codice del Consumo, non riguarda ogni prodotto genericamente insicuro, ma, piuttosto, quello che non raggiunga lo standard di sicurezza che il consumatore può legittimamente attendersi, in relazione ad una pluralità di elementi, quali le modalità con cui è stato messo in circolazione, la sua presentazione, le sue caratteristiche estrinseche, le istruzioni o avvertenze fornite dal produttore ai consumatori e l’uso cui lo stesso è destinato. Il concetto di sicurezza del prodotto, pertanto, è strettamente connesso all’assenza o carenza di istruzioni ed è differente da quello di vizio del prodotto, di cui all’art. 1490 c.c., che può invece coincidere anche con un’imperfezione, che non ne determini la pericolosità per il consumatore.

Leggi dopo
Focus Focus

Le carenze nel ricorso in Cassazione di cui all'ordinanza n. 14358/19: a proposito di compensatio lucri cum damno

13 Maggio 2021 | di Enzo Ronchi

Profili processuali

La giurisprudenza di legittimità dopo il 2014 sembra ormai costante nel vietare il cumulo della somma dovuta per R.C. e della somma percepibile per privata copertura assicurativa contro gli infortuni, con riferimento al medesimo “sinistro”. Diversamente da quanto in Cass. n.13233/14, peraltro, essa non entra mai nel merito di un preciso aspetto medico legale della problematica che, se correttamente considerato, dovrebbe permettere di superare il divieto stesso.

Leggi dopo

Pagine