Casi e sentenze

Casi e sentenze

Responsabilità della banca negoziatrice di assegno circolare per irregolarità del titolo

24 Settembre 2021 | di Redazione Scientifica

Trib. Verona, sez. III, 8 luglio 2021

Banca e sua responsabilità

Secondo le prassi bancarie consolidate, la richiesta all’istituto emittente di assegno circolare deve essere garantita da una conferma scritta della banca trattaria e dalla verifica dell’identità del soggetto che ha fornito il bene-emissione, restando altrimenti responsabile la negoziatrice per il legittimo affidamento ingenerato nel cliente circa la genuinità dell’assegno.

Leggi dopo

Responsabilità del Direttore generale

06 Settembre 2021 | di Sabrina Apa

Cass. civ.,

amministratore di società e sua responsabilità

Con specifico riferimento alla carica di Direttore Generale, deve prendersi atto dell'art. 2396 c.c. secondo cui le disposizioni che regolano la responsabilità degli amministratori si applicano anche ai direttori generali nominati dall'assemblea o per disposizione dello statuto, in relazione ai compiti loro affidati, salve le azioni esercitabili in base al rapporto di lavoro con la società...

Leggi dopo

Danni causati dall’avaria del veicolo: quali elementi escludono la responsabilità del proprietario?

06 Agosto 2021 | di Redazione Scientifica

Trib. Milano,

Circolazione di veicoli (art. 2054 c.c. e area di applicabilità)

L'avaria che colpisca, anche incolpevolmente, il veicolo, e quindi causi danni a sé o a terzi, non può, per ciò solo, esentare da responsabilità il proprietario del veicolo. Perché abbia efficacia tale esimente si richiede un elemento ulteriore ed estraneo, che vada ad inserirsi e ad interrompere il nesso causale tra avaria e danno cagionato.

Leggi dopo

Responsabilità da cosa in custodia: gli oneri probatori del custode e del danneggiato

05 Agosto 2021 | di Redazione Scientifica

Trib. Milano,

Cose in custodia (danno cagionato da)

Colui che agisce per il risarcimento del danno da cose in custodia, deve provare: il fatto lesivo come verificatosi in concreto, il nesso causale tra la cosa in custodia e l’evento lesivo, nonché il danno conseguenza. Il custode convenuto, invece, per liberarsi dalla sua responsabilità, deve provare l’esistenza di un fattore estraneo alla sua sfera soggettiva, idoneo ad interrompere quel nesso causale.

Leggi dopo

La consulenza tecnica preventiva è inammissibile se è impossibile conciliare l’intera controversia

03 Agosto 2021 | di Redazione Scientifica

Trib. Treviso,

Consulenza tecnica di parte

Il ricorso ex art. 696-bis c.p.c. è destinato a dirimere l’unica o le uniche questioni tecniche controverse tra le parti, quando tutti gli altri elementi costitutivi della posizione di diritto soggettivo vantata da una parte nei confronti dell’altra siano pacifici..

Leggi dopo

Responsabilità medica: azione da lesione del consenso informato e necessità di una deduzione specifica dell’evento lesivo

27 Luglio 2021 | di Redazione Scientifica

Trib. Milano,

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

L’assunto, che riflette la generale doverosità dell’allegazione specifica dell’inadempimento, nel settore della responsabilità medica trova sostegno nelle specificità dell’azione da lesione del consenso informato.

Leggi dopo

Scontro tra veicoli: quando opera la presunzione di pari colpa?

20 Luglio 2021 | di Redazione Scientifica

Trib. Bologna,

Circolazione di veicoli (responsabilità da)

Il Tribunale di Bologna ha chiarito in quali casi, ove avvenga uno scontro frontale tra due veicoli, opera comunque la presunzione di pari colpa di cui all’art. 2054 c.c.

Leggi dopo

Responsabilità solidale dei danneggianti: rileva l'unicità del fatto dannoso anche se derivante da fatti illeciti distinti

13 Luglio 2021 | di Redazione Scientifica

Trib. Ancona,

amministratore di società e sua responsabilità

La responsabilità solidale dei danneggianti (art. 2055 c.c.) richiede solo che il fatto dannoso sia imputabile a più persone, anche se per condotte autonome e per titoli diversi, purché causalmente efficienti nella produzione del danno. Infatti, l'unicità del fatto dannoso richiesto dalla norma riguarda il danneggiato e non l'identità delle azioni dei responsabili o delle norme violate.

Leggi dopo

Quantificazione dei compensi del CTP medico-legale: occorre la vidimazione della parcella

09 Luglio 2021 | di Redazione Scientifica

Corte d'app. Milano,

Consulenza tecnica medico legale

Per quantificare il compenso dovuto per l’opera di assistenza medico legale, quale consulente tecnico di parte, occorre il parere del competente ordine professionale.

Leggi dopo

Responsabilità per danni da cose in custodia e condotta del danneggiato

09 Luglio 2021 | di Redazione Scientifica

Trib. Bologna,

Cose in custodia (danno cagionato da)

In tema di responsabilità per danni da cose in custodia, il dovere di precauzione che incombe sul proprietario della cosa è direttamente correlato al dovere di cautela richiesto a chi entra in contatto con la cosa.

Leggi dopo

Pagine