Focus

Focus su Onere di allegazione e prova del danno patrimoniale e non patrimoniale

La contestazione dei fatti allegati dal danneggiato: note critiche sull'applicazione dell'art. 115 c.p.c. nel giudizio di responsabilità civile

16 Maggio 2022 | di Giuseppe Chiriatti

Onere di allegazione e prova del danno patrimoniale e non patrimoniale

Per meglio comprendere il concreto atteggiarsi delle preclusioni in ambito risarcitorio occorre muovere da una premessa e cioè che il danno-conseguenza si manifesta nella sfera di chi lo subisce e, dunque, resta ignoto al responsabile: per l'effetto, è da escludersi che – in un processo caratterizzato da una “struttura dialettica a catena” (così Cass. 12636/2005) – l'integrazione delle allegazioni attoree possa essere determinata dalla necessità di replicare alle difese svolte dal convenuto, atteso che quest'ultimo non è gravato di alcun onere di contestazione del pregiudizio lamentato dal danneggiato (Cass. 3576/2013)...

Leggi dopo

Oneri di allegazione del danno non patrimoniale e preclusioni

09 Maggio 2022 | di Lilia Papoff

Onere di allegazione e prova del danno patrimoniale e non patrimoniale

Lo scritto si propone di individuare una soluzione interpretativa delle norme codicistiche sostanziali e processuali che armonizzi il principio del danno non patrimoniale come categoria unitaria - comprensiva di tutti gli aspetti pregiudizievoli -, e la correlativa esigenza di garantire l’integrale risarcimento del danno, con i principi processuali dell’onere di allegazione, dei correlativi limiti cognitivi del giudice e della tutela del contraddittorio delle parti.

Leggi dopo

Risarcimento del danno, onere di allegazione e mutamento della domanda

07 Febbraio 2022 | di Marco Rossetti

Onere di allegazione e prova del danno patrimoniale e non patrimoniale

Il Focus tratta il tema della possibilità di modificazione della domanda e delle eccezioni nei giudizi aventi ad oggetto il risarcimento dei danni aquiliani. Questo problema coinvolge due aspetti: il primo è stabilire quale sia il contenuto minimo essenziale ed indefettibile dell’atto introduttivo del giudizio avente ad oggetto il risarcimento del danno extracontrattuale; il secondo è stabilire quali siano i limiti delle modifiche della domanda ammissibili.

Leggi dopo

Le preclusioni assertive in ambito risarcitorio

31 Gennaio 2022 | di Andrea Penta

Onere di allegazione e prova del danno patrimoniale e non patrimoniale

Il vero punctum dolens di ogni processo è quello di individuare quando maturano le preclusioni avuto riguardo all'attività di allegazione dei fatti (preclusioni assertive) ed a quella, connessa e successiva, di articolazione dei mezzi istruttori volti a dimostrarli (preclusioni asseverative). Con particolare riferimento alle prime, ci si domanda, in dottrina e in giurisprudenza, se il termine ultimo per introdurre in giudizio fatti nuovi, nell'esercizio dello jus poenitendi sganciato dalla dialettica processuale, sia rappresentato dall'udienza di comparizione delle parti e di trattazione o dalla prima memoria ex art. 183, comma 6, c.p.c.

Leggi dopo

SPECIALE: preclusioni relative all’onere di allegazione del danno patrimoniale e non patrimoniale

20 Gennaio 2022

Onere di allegazione e prova del danno patrimoniale e non patrimoniale

Proponiamo questo Forum contenente una raccolta di commenti a firma di illustri autori sul tema delle preclusioni relative all’onere di allegazione del danno patrimoniale e non patrimoniale.

Leggi dopo

Ancora in tema di domanda, oneri di allegazione e prova e poteri del giudice nel processo di risarcimento del danno

17 Gennaio 2022 | di Antonino Barletta

Onere di allegazione e prova del danno patrimoniale e non patrimoniale

L’ampiezza dei poteri del giudice in sede di pronuncia sul danno risarcibile consente una non trascurabile flessibilità riguardo alle difese dell’attore nel corso del processo nella deduzione delle circostanze rilevanti ai fini della pronuncia sul quantum, nonché in relazione all’indicazione delle c.d. voci di danno, nei limiti consentiti dal sistema delle preclusioni e per certi versi anche oltre, ove l’inerzia dell’attore non risulti inescusabile...

Leggi dopo

La prova liberatoria nella responsabilità da infezioni nosocomiali

04 Novembre 2019 | di Mariachiara Vanini

Onere di allegazione e prova del danno patrimoniale e non patrimoniale

Il presente contributo approfondisce la responsabilità da infezioni nosocomiali, soffermandosi sull'onere della prova in capo a paziente e struttura ospedaliera. In particolare, l'Autore, all'esito dell'analisi di alcune significative sentenze sul tema, individua dei requisiti (minimi ma necessari) che la prova fornita dalla struttura deve avere per potersi effettivamente qualificare come liberatoria; segnatamente, la prova deve essere specifica, efficace, dettagliata e comprovata dalla analitica compilazione della cartella clinica. Si sottolinea, inoltre, l'importanza di mettere in luce le caratteristiche essenziali di tale prova e di permettere concretamente alla struttura convenuta la possibilità di andare esente da responsabilità, poiché ciò è conforme al dato normativo e garantisce l'attivazione di meccanismi virtuosi all'interno degli ambienti sanitari. Infine, si suggerisce l'istituzione di un fondo statale volto ad assicurare un indennizzo alle vittime di infezioni nosocomiali non imputabili alla struttura ospedaliera.

Leggi dopo

Nesso di causa ed oneri probatori: recenti deragliamenti della Cassazione?

02 Ottobre 2018 | di Marco Bona

Onere di allegazione e prova del danno patrimoniale e non patrimoniale

L'Autore offre una lettura critica delle recenti pronunce della Suprema Corte in materia di oneri probatori connessi all'accertamento del nesso di causa, e conclude come le stesse siano lungi dal mettere in discussione il modello presuntivo ed il principio di vicinanza alla fonte della prova sanciti dalle Sezioni Unite del 2008.

Leggi dopo

Recenti declinazioni del principio di riparto dell'onere della prova nella giurisprudenza di legittimità

24 Luglio 2018 | di Rosaria Giordano

Onere di allegazione e prova del danno patrimoniale e non patrimoniale

Il processo è governato dalla prova dei fatti controversi allegati dalle parti, sicché assume fondamentale importanza la regola di cui all'art. 2697 c.c. che ripartisce tra le parti il cd. rischio da mancata prova. Nella casistica concreta, peraltro, sempre copiosa, la declinazione dei principi lascia spazio sovente a deroghe ed attenuazioni volte a contemperare tale regola generale con il diritto delle parti all'accesso alla prova e, quindi, ex art. 24 Cost., di “difendersi provando”.

Leggi dopo

La prova presuntiva del danno non patrimoniale

23 Gennaio 2018 | di Rosaria Giordano

Onere di allegazione e prova del danno patrimoniale e non patrimoniale

La prova critica o indiziaria è una prova in senso pieno e non un argomento di prova, poiché il fatto secondario deve essere dimostrato attraverso gli ordinari mezzi di prova e, soltanto in seguito, il giudice effettuerà un ragionamento mediante il quale potrà dichiarare l’esistenza o l’inesistenza del fatto primario e rilevante ai fini della decisione.

Leggi dopo

Pagine