Focus

Focus su Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

Il consenso informato per i soggetti incapaci nella disciplina della L. n. 219/2017 – profili di problematicità e di incostituzionalità

15 Settembre 2021 | di Sebastiana Ciardo

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

La Legge 219/2017, entrata in vigore il 31 gennaio 2018, nel sancire espressamente che “nessun trattamento sanitario può essere iniziato o proseguito se privo del consenso libero e informato della persona interessata”, ha valorizzato il principio della libera autodeterminazione del soggetto destinatario di cure sanitarie...

Leggi dopo

Danno da violazione del diritto all'autodeterminazione, tabelle di Milano 2021 e limiti di applicabilità

21 Giugno 2021 | di Vincenzo Liguori

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

Appare necessario, per gli operatori di merito, poter contare su criteri di misurazione del pregiudizio concreto che siano coerenti, omogenei e consentanei ad una concreta demarcazione dei confini liquidatori riferibili alla tipologia di pregiudizio trattato senza confonderlo con l'eventuale correlativo danno alla salute. Un'assoluta novità in tal senso è rappresentata dalla proposta dell'Osservatorio di Milano che ha prospettato alcuni criteri orientativi da cui ha estrinsecato 4 fasce di valori monetari di riferimento per la liquidazione del “danno da mancato/carente consenso informato in ambito sanitario”.

Leggi dopo

I “Criteri orientativi” dell’Osservatorio di Milano per la liquidazione del danno da mancato/ carente consenso informato in ambito sanitario

15 Aprile 2021 | di Daniela Zorzit

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

Dopo un approfondito lavoro di ricerca e studio durato circa tre anni, l'Osservatorio sulla Giustizia civile di Milano ha approvato i “Criteri orientativi per la liquidazione del danno da mancato/carente consenso informato in ambito sanitario”, fissando 4 “livelli” in cui l'ammontare del risarcimento cresce a seconda della intensità del vulnus: lieve entità, media entità, grave entità ed eccezionale entità.

Leggi dopo

Il vaccino anti-COVID come “bene comune”: una logica solidale per tutelare il diritto alla salute

13 Aprile 2021 | di Paolo Mariotti , Raffaella Caminiti

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

Il Focus propone una riflessione sul tema del vaccino anti Covid-19 quale «bene comune», segnalando – senza pretesa di esaustività in una materia così variegata e complessa – i principali spunti offerti da giurisprudenza e autorevole dottrina.

Leggi dopo

Liquidazione del danno da mancato consenso informato in ambito sanitario: la proposta dell'osservatorio di Milano

06 Aprile 2021 | di Patrizia Ziviz

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

L'Osservatorio sulla Giustizia civile di Milano ha individuato, sulla base dell'analisi giurisprudenziale, una serie di criteri da utilizzare per pervenire alla liquidazione del danno patito dal paziente ove non sufficientemente informato ai fini della formulazione del consenso al trattamento sanitario.

Leggi dopo

Vaccinazione anti-covid 19 delle persone incapaci nel d.l. n. 1/2021

09 Marzo 2021 | di Roberto Masoni

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

L'art. 5 del d.l. 1/2021 regola la “Manifestazione del consenso al trattamento sanitario del vaccino anti Covid-19 per i soggetti incapaci ricoverati presso strutture sanitarie assistite”. La disciplina normativa si inserisce nel quadro dei principi dettati in materia di consenso informato al trattamento medico-sanitario e di amministrazione di sostegno per i disabili impossibilitati alla gestione dei propri interessi. Tali principi guida vanno coordinati con le specifiche disposizioni dettate dal d.l. 1/2021, con specifico riferimento ai “soggetti incapaci ricoverati presso strutture sanitarie assistite”, con riguardo alla manifestazione del consenso al trattamento vaccinale anti Covid-19.

Leggi dopo

Procedura di “firma automatizzata” del consenso informato e nullità della sua apposizione

28 Ottobre 2020 | di Giovanni Pasceri

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

La procedura di “firma automatizzata” del consenso informato comporta la nullità della sua apposizione in quanto contraria ai principi di certezza tipica dell'atto pubblico avente fede privilegiata.

Leggi dopo

Il consenso informato espresso per il paziente incapace all'autodeterminazione terapeutica

26 Febbraio 2019 | di Roberto Masoni

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

Sotto la rubrica «Minori e incapaci», l'art. 3 della nuova legge sul consenso informato e sulle dichiarazioni anticipate di trattamento (l. n. 219/2017) accomuna il regime giuridico degli “incapaci (legali)”, agli effetti dell'espressione del consenso informato per i trattamenti sanitari. Minori, interdetti giudiziali (ovvero, ai sensi dell'art. 414 c.c.), inabilitati e persone sottoposte ad a.d.s., sono assoggettate ad un trattamento positivo omogeneo, in quanto, agli effetti del consenso/dissenso informato medico-sanitario, la loro volontà è manifestata, in luogo di essi, da parte del rappresentante legale, in ogni caso «tenendo conto della volontà espressa» dall'incapace.

Leggi dopo

Disposizioni in materia di pianificazione condivisa delle cure (PCC)

31 Luglio 2018 | di Gianni Baldini

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

La pianificazione condivisa delle cure (PCC) costituisce la vera novità della l. 219/17 nota come legge sul Biotestamento. Essa consiste nella programmazione ex ante di trattamenti terapeutici cui essere sottoposti, predisposta in condivisione tra medico/equipe sanitaria da un lato e paziente dall’altra, in forza della quale le parti condividono il percorso terapeutico da seguire a fronte dell’evolversi di una patologia cronica o invalidante o caratterizzata da inarrestabile evoluzione con prognosi infausta

Leggi dopo

Il rispetto della persona umana nelle disposizioni in materia di consenso informato medico e di disposizioni anticipate di trattamento

24 Gennaio 2018 | di Roberto Masoni

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

Il Parlamento ha portato a definitivo compimento un processo legislativo iniziato oltre vent'anni or sono e protratto senza esito per cinque legislature, introducendo in Italia una legislazione rispettosa dei diritti dei malati, non solo in materia di testamento biologico, ma anche di consenso informato in tema di trattamenti sanitari e fine vita

Leggi dopo

Pagine