Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Si può provare con presunzioni la condominialità di un bene comune?

21 Agosto 2020 | di Nicola Frivoli

Trib. Roma

Lesione del diritto di proprietà e risarcimento del danno

Il giudicante è stato chiamato ad accertare la illegittimità del comportamento di un condomino volto a detenere sine titulo un locale condominiale, al fine di avvantaggiarsi dell'unità immobiliare in modo esclusivo.

Leggi dopo

Legittimità costituzionale dei rimedi preventivi quali condizioni di ammissibilità della domanda di indennizzo per irragionevole durata del processo civile

12 Agosto 2020 | di Rosaria Giordano

Corte Cost.

Eccessiva durata del processo

La questione posta all'esame della Corte costituzionale attiene alla compatibilità con l'art. 6 della CEDU (in rilievo quale parametro cd. interposto ex artt. 11 e 117, comma 1, Cost.) degli artt. 1-bis ed 1-ter della legge Pinto, introdotti dalla legge n. 208/2015, che prevedono quali rimedi preventivi che condizionano l'ammissibilità della domanda di equa riparazione ai sensi della stessa legge n. 89/2001 l'introduzione della causa con rito sommario di cognizione ovvero la richiesta di conversione della stessa in tale rito ex art. 183-bis c.p.c. o, ancora, l'istanza di decisione orale della controversia ai sensi dell'art. 281-sexies c.p.c.

Leggi dopo

L'omessa certificazione IRPEF dei versamenti effettuati dai condomini non legittima il risarcimento dei danni a carico dell'amministratore

11 Agosto 2020 | di Maurizio Tarantino

Trib. Sulmona

Trib. Sulmona, 21 gennaio 2020, n. 19.pdf

Responsabilità dell'amministratore nei confronti dei condomini e dei terzi

Chiamato ad accertare la legittimità della condanna a carico dell'Amministratore di Condominio per l'omessa certificazione dei versamenti effettuati dai condomini per lavori condominiali di ristrutturazione sulle parti comuni, il Tribunale adito, in grado di appello, ha precisato che nella fattispecie difettava la prova dell'esistenza del danno pari alla detrazione persa, la quale presuppone l'effettiva presentazione della dichiarazione reddituale. Ad ogni modo, laddove l'omissione avesse arrecato un danno ai condomini, ciò non può comportare la restituzione di somme dovute per lavori affidati ad una ditta terza regolarmente pagata dal Condominio.

Leggi dopo

Reati intenzionali violenti: la Corte di Giustizia riaccende le speranze delle vittime «residenti» e “boccia” l'Italia per i sistemi indennitari

10 Agosto 2020 | di Clara Cerlon

CGUE

Reato (risarcimento del danno da)

L'art. 12, paragrafo 2, della direttiva 2004/80 impone ad ogni Stato membro di dotarsi di un sistema di indennizzo a tutela di tutte le vittime di reati intenzionali violenti commessi nei loro territori, siano esse residenti nello stato medesimo ovvero si trovino in una situazione transfrontaliera.

Leggi dopo

La responsabilità personale del liquidatore ex art. 2495, comma 2, c.c. verso i creditori sociali dopo l'estinzione della società

06 Agosto 2020 | di Tiziana Cappelletti

Cass. civ.

amministratore di società e sua responsabilità

Sussiste la responsabilità personale illimitata (extracontrattuale) dell'ex liquidatore nei confronti dei creditori sociali insoddisfatti qualora, dopo la cancellazione della società dal Registro delle Imprese, il terzo leso nei propri diritti creditori verso la società estinta dimostri in giudizio la sussistenza del proprio credito, certo, liquido ed esigibile al tempo della liquidazione, il danno subìto per effetto del comportamento doloso/colposo dell'ex liquidatore che abbia omesso di effettuare una completa ricognizione dei crediti/debiti sociali esistenti al tempo della liquidazione...

Leggi dopo

Autovelox e opposizione al verbale di contestazione

04 Agosto 2020 | di Francesco Bartolini

Cass. civ.

Circolazione di veicoli (responsabilità da)

In tema di guida a velocità inosservante dei limiti regolamentari grava sull'opponente al verbale l'onere di provare la concreta inidoneità della segnalazione ad assolvere alla funzione di fornire il dovuto preavviso della presenza del rilevatore elettronico.

Leggi dopo

Quando va aumentato il compenso per l'avvocato che assiste più parti?

03 Agosto 2020 | di Massimo Vaccari

Cass. civ.

Avvocato e sua responsabilità

Con l'ordinanza in commento la Suprema Corte torna ad esaminare la questione, invero tuttora alquanto controversa, dei presupposti per l'applicazione del parametro che prevede un aumento del compenso per il difensore della parte vittoriosa in giudizio che abbia assistito più soggetti o che abbia assistito un unico soggetto nei confronti di più parti.

Leggi dopo

Sulla liquidazione del danno biologico in ipotesi di danno non contemplato dalle tabelle

31 Luglio 2020 | di Antonio Serpetti di Querciara

Cass. civ.

Danno non patrimoniale (risarcimento del)

Il risarcimento del danno non patrimoniale deve tenere conto o deve prescindere dalla effettiva durata della condizione minorativa del danneggiato, poi definitivamente venuta meno con il decesso?

Leggi dopo

Diritto all'oblio: bilanciamento con gli altri diritti e interessi meritevoli di tutela e suoi profili risarcitori

29 Luglio 2020 | di Michol Fiorendi

Cass. civ.

Diritto alla libertà, alla segretezza della corrispondenza e ad altre forme di comunicazione e danno da sua lesione

Che tipo di accertamento e bilanciamento è chiamato ad effettuare il Tribunale che deve pronunciarsi sul tema del diritto all'oblio per garantire il più possibile l'incolumità virtuale dell'identità della persona, e quali sono gli elementi che determinano la prevalenza di tale diritto rispetto ad altri interessi e diritti altrettanto meritevoli di tutela?

Leggi dopo

Caso fortuito e condotta abnorme del danneggiato: la Corte di Cassazione fissa le regole per l’esclusione della responsabilità del custode

27 Luglio 2020 | di Francesco Agnino

Cass. civ.

Cose in custodia (danno cagionato da)

Quando il fatto del danneggiato assume carattere abnorme tale da interrompere il nesso di causalità nella responsabilità ex art. 2051 c.c.?

Leggi dopo

Pagine