News

News su Capacità lavorativa generica e specifica

Lesione macro permanente della neonata e lesione della capacità lavorativa generica: risarcibile come danno alla salute

01 Giugno 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Capacità lavorativa generica e specifica

Sussiste la risarcibilità del danno patrimoniale soltanto qualora sia riscontrabile la eliminazione o la riduzione della capacità del danneggiato di produrre reddito, mentre il danno da lesione della cenestesi lavorativa non incide neanche sotto il profilo delle opportunità sul reddito della persona offesa e va liquidato in modo omnicomprensivo come danno alla salute.

Leggi dopo

Neonato perde la capacità di lavoro: criteri di capitalizzazione del danno patrimoniale

19 Aprile 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Capacità lavorativa generica e specifica

Quando la capacità di lavoro viene persa da un soggetto che non ha ancora raggiunto la possibilità di percepire un reddito da lavoro, si verifica uno scarto temporale tra il momento in cui si verifica la causa del danno (ossia la perdita della capacità di lavoro) e quello in cui si manifesta il suo effetto (ossia la perdita del reddito di lavoro), che comincerà a prodursi allorquando la vittima, pur avendo raggiunto età idonea per lavorare, dovrà rinunciare all’impiego, perdendo quindi il reddito da esso ricavabile.

Leggi dopo

Incapacità lavorativa specifica e danno da lucro cessante del libero professionista

06 Giugno 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Capacità lavorativa generica e specifica

Quando il danno fisico con conseguente incapacità lavorativa specifica può determinare una riduzione delle capacità di guadagno nelle professioni intellettuali, e non costituisce invece solo la necessità di tenerne conto per un’adeguata personalizzazione del danno biologico?

Leggi dopo

Subisce invalidità psicofisica in un sinistro: va risarcita la perdita di capacità lavorativa anche se il giovane non è ancora occupato

13 Novembre 2014 | di Redazione Scientifica

Capacità lavorativa generica e specifica

L’esclusione del danno patrimoniale in un soggetto ventenne, non ancora occupato, che subisce una menomazione psicofisica del 70% di invalidità, integra una violazione del principio del diritto alla riparazione integrale del danno da circolazione, qualora tale posta risarcitoria sia stata dedotta e provata, con l’accertamento della compromissione dell’attività di guadagno in relazione all’età della vittima, cui è preclusa la concorrenzialità lavorativa.

Leggi dopo