News

News su Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

Cassazione: il medico deve informare il paziente su ogni dettaglio

15 Maggio 2018 | di Filippo Martini

Cass. civ.

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

La Corte lo ha ribadito esaminando il caso di un paziente che lamentava di non essere stato adeguatamente informato sulla cicatrice “spuntata” dopo un intervento di chirurgia estetica per rimuovere un tatuaggio

Leggi dopo

Relativizzazione dell’obbligo di ottenere il consenso informato del paziente

20 Aprile 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

Qualora il paziente sia consapevole dell’intervento, dei rischi, dei benefici e delle alternative esistenti (per conoscenza personale, perché vi sia già stato sottoposto o invero perché informato da terzi) l’eventuale inadempimento da parte del medico dell’obbligo di informarlo è da considerarsi giuridicamente irrilevante, venendo meno il nesso eziologico tra inadempimento e conseguenze dannose del vulnus alla libertà di autodeterminazione.

Leggi dopo

Danno alla salute causato da imperizia: già accertato il nesso causale, nessuna autonomia risarcitoria per la mancanza di consenso informato

12 Aprile 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

Se il danno alla salute non dipende da complicanze, ancorché prevedibili, di intervento corretto e necessario, ma è conseguenza di un errore professionale cagionato dall’imperizia, si considera già accertato il nesso causale tra danno e condotta del medico e quindi non è rinvenibile nessuna autonomia a fini risarcitori nella omissione informativa, che è classificabile come mera concausa.

Leggi dopo

Violazione del consenso informato: le quattro ipotesi risarcitorie indicate dalla Cassazione

09 Aprile 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.,

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

La Suprema Corte, sotto il profilo della rilevanza risarcitoria, conferma l’autonomia, attribuita dall’orientamento ormai consolidato di Cass. civ. n. 11950/2013, alla mancata prestazione del consenso da parte del paziente, l’invalidità del consenso espresso oralmente e prospetta quattro possibili situazioni risarcitorie in caso di omessa o mancata informativa.

Leggi dopo

Linee guida per la dematerializzazione del consenso informato in diagnostica per immagini

22 Marzo 2018 | di Redazione Scientifica

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 65 del 19 marzo 2018 è stato pubblicato il Comunicato concernente la circolare n. 1 del 24 gennaio 2018, recante: «Linee guida per la dematerializzazione del consenso Informato in diagnostica per immagini».

Leggi dopo

Il vademecum dei Notai sul biotestamento

13 Febbraio 2018 | di Redazione Scientifica


Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

Il Consiglio Nazionale del Notariato ha pubblicato sul sito www.notariato.it un primo vademecum per informare il cittadino sulle novità introdotte in tema di DAT.

Leggi dopo

Consenso informato e testamento biologico: è legge

17 Gennaio 2018 | di Redazione Scientifica

l.

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 12 del 16 gennaio 2018 è stata pubblicata la legge 22 dicembre 2017 n. 219 che disciplina il consenso informato e introduce le disposizioni anticipate di trattamento.

Leggi dopo

Consenso informato e testamento biologico: il Senato approva in via definitiva la legge

14 Dicembre 2017 | di Redazione Scientifica

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

Il Senato ha approvato oggi il disegno di legge che disciplina il consenso informato e introduce le disposizioni anticipate di trattamento.

Leggi dopo

Consenso informato come inalienabile forma di rispetto per la libertà dell’individuo

14 Dicembre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

È del tutto legittima, per il paziente, la pretesa di conoscere con precisione le conseguenze dell’intervento medico, per poterle affrontare in modo consapevole, per poter scegliere tra le diverse opzioni di trattamento, acquisire ulteriori pareri, avere la facoltà di decidere di rivolgersi ad altro sanitario, ed infine anche poter rifiutare l’intervento e/o la terapia. Condizione di risarcibilità è che sia varcata la soglia della gravità dell’offesa secondo quanto stabilito dalle Sentenze di San Martino.

Leggi dopo

Lesione della capacità sessuale: l’ospedale deve risarcire la donna per colpa medica e violazione del diritto al consenso informato

05 Maggio 2016 | di Redazione Scientifica

Trib. Roma

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

L’ospedale deve risarcire la paziente se dall’errore medico, nell’esecuzione di un intervento, discendano danni tali da non permettere più alla donna di poter avere qualsiasi rapporto sessuale con il proprio coniuge.

Leggi dopo

Pagine