News

News su amministratore di società e sua responsabilità

Fallimento e responsabilità degli amministratori: ciò che conta è la data delle dimissioni

27 Maggio 2021 | di Eleonora M.P. Ruggieri

Cass. civ.,

amministratore di società e sua responsabilità

In caso di dimissioni dalla carica di amministratore, il dimissionario non può essere ritenuto responsabile di fatti o illeciti commessi in epoca successiva alle sue dimissioni, anche nel caso in cui la cessazione dalla carica di amministratore non sia stata iscritta nel Registro delle Imprese. Non è quindi configurabile nei confronti dell’amministratore dimissionario una estensione di responsabilità per comportamenti compiuti da altri amministratori in epoca successiva alle dimissioni e nessuna rilevanza assume sul punto l’iscrizione nel Registro delle Imprese della cessazione della carica di amministratore, adempimento peraltro che l’art. 2385, comma 3, c.c. pone a carico del collegio sindacale e che non potrebbe quindi essere compiuto dal dimissionario, ormai estraneo alla società.

Leggi dopo

Fallimento di s.r.l. e mala gestio: sì alla liquidazione equitativa del danno, no alla duplicazione di risarcimento

13 Aprile 2021 | di Eleonora M.P. Ruggieri

Cass. civ.,

amministratore di società e sua responsabilità

In tema di azione di responsabilità per mala gestio ex art. 146, c. 2, l. fall., il danno risarcibile può essere determinato e liquidato nella misura corrispondente alla differenza tra il passivo accertato e l’attivo liquidato in sede fallimentare. Tale criterio può essere utilizzato solo quale parametro per una liquidazione equitativa del danno, cui può farsi ricorso quando l’attore abbia allegato un inadempimento dell’amministratore almeno astrattamente idoneo a porsi come causa del danno lamentato.

Leggi dopo

D.Lgs. 231/2001: la costituzione di un trust non è una condotta riparatoria

31 Marzo 2016 | di Redazione Scientifica

Cass. pen.

amministratore di società e sua responsabilità

La Corte di Cassazione ha stabilito che la costituzione di un trust non può essere ricompresa tra le condotte riparatorie ai sensi dell'art. 17 D.lgs. n. 231/2001, non essendo idonea a dimostrare un'efficace azione diretta al risarcimento del danno.

Leggi dopo

L’ente danneggiato in concordato preventivo può costituirsi parte civile contro l’ex manager

16 Febbraio 2016 | di Redazione Scientifica

Cass. pen.

amministratore di società e sua responsabilità

Il dissesto della Fondazione San Raffaele torna sotto le luci della cronaca giudiziaria con il deposito della sentenza n. 5010/16, con la quale la V Sezione Penale della Suprema Corte conferma la condanna per i reati di bancarotta fraudolenta, frode fiscale, appropriazione indebita e riciclaggio a carico dell’amministratore di una delle società coinvolte nella vicenda.

Leggi dopo

Corte Costituzionale: estesa la sospensione della prescrizione dell'azione di responsabilità degli amministratori alle S.n.c.

15 Dicembre 2015 | di Redazione Scientifica

C. cost., sent., 11 dicembre 2015, n. 262

amministratore di società e sua responsabilità

La Corte Costituzionale con la sentenza n. 262 si è pronunciata sull'art. 2941, n. 7), c.c., dichiarandone l'illegittimità costituzionale, nella parte in cui non prevede che la prescrizione sia sospesa tra la società in nome collettivo e i suoi amministratori, finché sono in carica, per le azioni di responsabilità contro di essi.

Leggi dopo

Da risarcire i soci di minoranza per l’omessa Opa obbligatoria

19 Ottobre 2015 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

amministratore di società e sua responsabilità

La perdita di opzione di acquisto - che l’opa obbligatoria omessa avrebbe dovuto assicurare, comporta «un danno risarcibile, ove gli azionisti di minoranza dimostrino di aver perso una possibilità di guadagno a causa della mancata promozione dell’offerta, che può anche non coincidere in modo automatico con il prezzo di vendita se l’offerta fosse intervenuta, dovendosi considerare anche gli eventi successivi incidenti sul valore di borsa delle azioni riamaste in portafoglio».

Leggi dopo